CUG Ministero Infrastrutture di nuovo immobile?

Roma -

 

 

        IL CUG DEL MIT E' DI NUOVO IMMOBILE...

L'orologio del CUG  insediatosi 2 anni fa,  si è fermato alla riunione del 21 marzo u.s., nella quale non si è deliberato su nulla.     Cerchiamo di capire cosa sta avvenendo.

L’USB ha più volte rimarcato la sofferenza dell'organismo (CUG - Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni) e le difficoltà nell’approcciare le varie questioni proprie del Comitato; in particolare ha sottolineato l’esigenza di rendere trasparente l’operato del Comitato, attraverso la verbalizzazione integrale delle riunioni e la relativa pubblicazione, lo smistamento delle segnalazioni e della corrispondenza a tutti i Membri, effettivi e supplenti,  e ciò lo ha ribadito in fase di approvazione del nuovo Regolamento.

Una proposta di trasparenza (vedi sotto Le proposte modificative al Regolamento CUG delle delegate USB)  che sembrerebbe, per un Organismo di tale natura rappresentare il "minimo sindacale", ma che tuttavia non ha trovato accoglimento da parte dei più. 
Ma c'è dell'altro.  All'indomani della riunione citata,  è stato prodotto e, cosa ancora più grave, pubblicato, un cosiddetto “sintetico resoconto” senza alcun rispetto neppure dei passaggi previsti dal vigente Regolamento per l’iter approvativo, con l’aggravante della mancanza di veridicità in alcuni punti su quanto realmente avvenuto in sede di riunione.
Le componenti USB PI nel CUG insieme ad alcuni altri membri anche designati dall'Amministrazione, (il comitato è 'paritetico')  hanno chiesto immediatamente il ritiro del “sintetico resoconto” per modifiche e correzioni, il che ad oggi è ancora disatteso.

Anzi, per tutta risposta, le Rappresentanti USB hanno appreso della volontà di dimettersi dall'incarico di Presidente del CUG (di nomina dell'Amministrazione) della dirigente designata, la D.ssa Monica Macioce, dimissioni peraltro non ancora formalizzate alle OO.SS..

Tuttavia non si è di certo dimesso il Comitato intero, che è ancora in funzione, ma completamente ingessato nelle sue attività, a partire da quella basilare, la convocazione di una indispensabile e rassicurante riunione che garantisca la continuità dei lavori.

Si evidenzia che la Vicepresidente, di parte sindacale (UIL), e il Segretario (MIT Gabinetto)  sono regolarmente in carica.  Quindi che cosa si attende?

Numerose e rilevanti sono le problematiche, le verifiche, le proposte di cui deve occuparsi il Comitato, non in ultimo l’approvazione della relazione annuale al Ministro, ma allo stato attuale non procede sui binari dei suoi compiti.

Tale temporeggiamento rappresenta un forte limite nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici di questo Ministero, proprio come già avvenne in passato. Vedi sotto la notizia "Il CUG c'è. .. ma non c'è... Ci risiamo: USB sollecita la costituzione del Comitato"

L'USB, anche attraverso le proprie Rappresentanti, chiede l’immediato sblocco di tale situazione, e in particolare:

      

  approfondimenti nella sezione CUG nel menù a sinistra                      

   USB Pubblico Impiego Ministero Infrastrutture e Trasporti