Riorganizzazione direzione vigilanza concessionarie autostradali MIT

Richiesta di incontro al direttore generale

Roma -

RIORGANIZZAZIONE

DELLA DIREZIONE GENERALE VIGILANZA

CONCESSIONARIE AUTOSTRADALI

RSU ed OO.SS. chiedono incontro al direttore.

 

Comunicato ai lavoratori della DGVCA - 2 luglio 2018

 

Il Direttore generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali

dr. Vincenzo Cinelli ha trasmesso nei giorni scorsi alla RSU neo eletta ed alle Organizzazioni sindacali rappresentative, una bozza di Ordine di servizio in via di emanazione,  (vedi qui il documento) che riguarda la ricognizione delle risorse e l’avvio della riorganizzazione della direzione generale in oggetto ed Uffici Ispettivi.

 

L’Amministrazione ottempera, correttamente, alle norme di trasparenza, fornendo l’informativa preventiva, in modo che il personale abbia la possibilità di contribuire, nel rispetto del potere organizzativo in capo ai dirigenti, anche attraverso i propri rappresentanti, ai processi organizzativi che riguardano la propria professionalità e la vita e il benessere lavorativo quotidiano.

 

La USB PI ed i lavoratori della struttura auspicano da tempo l’avvio di una compiuta riorganizzazione della direzione, sia per le delicate funzioni istituzionali svolte, ma anche perché istituita ex novo, a seguito della nota confluenza della struttura SVCA/ANAS nel dicastero.

 

Solo una organizzazione coerente e condivisa può rappresentare un riconoscimento del portato specifico di professionalità, ma anche del valore aggiunto costituito dal dato anagrafico, vista l’età delle lavoratrici e lavoratori generalmente più bassa della media MIT a causa del blocco del turn over.

 

La chiarezza delle direttive, il benessere lavorativo così come la individuazione dei fabbisogni e la equa ripartizione del lavoro, sono elementi che la USB intende riproporre con determinazione nel MIT, dove la trasparenza è il primo antidoto da contrapporre contro quelle politiche di maladministration, spesso neppure velate, che mirano a rendere inefficiente la macchina statale per smantellarne le funzioni pubbliche e centrali al servizio dei cittadini, invece che a valorizzarle.

 

Ricevuta quindi l’informativa su questo primo atto ricognitivo la USB sostiene appieno la richiesta trasmessa dalla neo eletta RSU Sedi Centrali al Direttore generale dr. Cinelli per un incontro di condivisione in merito alla organizzazione della struttura ed invita i lavoratori e le lavoratrici al fattivo contributo.

 

USB PI MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI