ANCORA CONDOTTA ANTISINDACALE AL MIT: perchè la USB da molto fastidio quando chiede il rispetto dei contratti

USB Pubblico Impiego - “ricorso all'outsourcing per servizi informatici di assistenza sistemistica e applicativa” senza consultare l'O.S.: il Ministero Infrastrutture e Trasporti ancora una volta condannato per condotta antisindacale verso la USB Pubblico Impiego - Sentenza 43264/04/12 del Giudice del Lavoro di Roma.

LA USB IMPONE IN TRIBUNALE PER LA QUARTA VOLTA IN DUE ANNI IL RISPETTO DEL CONTRATTO NELLE MATERIE CHE PREVEDONO IL CONFRONTO CON LE OO.SS..

MAGLIA NERA” PER LE RELAZIONI SINDACALI ALLA DIREZIONE GENERALE PER LE DIGHE ED INFR. IDRICHE ELETTRICHE DOVE L'ATTUALE DIRETTORE ING. FRANCESCO IADEVAIA, NON HA CERTO BRILLATO PER COMPORTAMENTO TRASPARENTE, VISTO CHE BEN TRE DELLE CONDANNE SUDDETTE LO RIGUARDANO.

PER DI PIU' CON LA CONDANNA A PAGARE SPESE PROCESSUALI, CHE ORMAI AMMONTANO A MOLTE MIGLIAIA DI EURO, NON CERTO A CARICO DELLE LAUTE RETRIBUZIONI DEI DIRIGENTI RESPONSABILI CHE ANZI SI DICHIARANO SEMPRE PRODUTTIVI AL 100% (A PARTIRE DAI 150.000 EURO ANNUI DEL DIRIGENTE GENERALE), MA A CARICO DELLA COLLETTIVITA'.

SPESE PER FORTUNA COMPENSATE GRAZIE ALLA AZIONE DELLA USB ED AI RISPARMI PER CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO ANNUI PER QUEI SERVIZI DI PROTOCOLLO, ARCHIVIO ED INFORMATICI, ANCH'ESSI TROPPO FRETTOLOSAMENTE APPALTATI IN PASSATO, NELLA STESSA D.G. DIGHE, ED OGGI “REINTERNALIZZATI”.

IN QUEI SETTORI IL LAVORO E' STATO RIASSEGNATO AI LAVORATORI DEI RUOLI DEL MIT E SONO STATE ESTROMESSE LE SOCIETA' PRIVATE CHE FINIVANO PER LUCRARE PER LO PIU' SU ILLECITI “APPALTI DI MANODOPERA”.

EMBLEMATICO QUINDI IL CASO DI QUESTA “RICCA” DIR. GENERALE (concessioni dighe) CON BEN 10 DIRIGENTI PER 50 FUNZIONARI, DOVE MOLTO SI POTREBBE FARE PER “RIVEDERE LA SPESA”. INVECE: LA RICETTA TUTTA POLITICA PER LA P.A. DELL'ATTUALE GOVERNO TECNICO (SPENDING REVIEW E MERITOCRAZIA) SI BASA SUL LICENZIAMENTO DEI LAVORATORI PUBBLICI, (scusate ora si chiama mobilità in uscita...), TAGLI AI SALARI, PRIVATIZZAZIONI E MANO LIBERA AI DIRIGENTI, SENZA RISTRUTTURARE ALCUNCHE'.

DOPO LA SENTENZA L'AMMINISTRAZIONE E' ORA OBBLIGATA A CONVOCARE LE OO.SS.

La USB (e le neo elette RSU) potrà così chiedere perché si fanno appalti e:


  1. SI DISCONOSCONO LE PROFESSIONALITA' INTERNE E LA FORMAZIONE METTENDO A RISCHIO DI LICENZIAMENTO I LAVORATORI E NON DEI  DIRIGENTI INCAPACI 

  2. SI PERDE IRRIMEDIABILMENTE CONOSCENZA E PROFESSIONALITA' IN SETTORI ESTREMAMENTE DELICATI (“core mission” di protezione civile sulle dighe).

  3. SI PAGA IL DOPPIO PER I LAVORATORI ESTERNI (nel caso, equivalenti a funzionari informatici) SENZA ASSUMERLI, MA MANTENENDO RISCHI ED ONERI DEI SERVIZI APPALTATI IN CAPO ALLA AMMINISTRAZIONE.

  4. SI RISCHIA AGGRAVIO DI COSTI PER FUTURE CAUSE DI RISARCIMENTO DAI LAVORATORI ESTERNI (SFRUTTATI DUE VOLTE PERCHE' SPESSO PRECARI ED IN REGIME DI RAPPORTO SUBORDINATO “CAMUFFATO” CON LA P.A.).

    QUESTA E' LA LORO "SPENDING REVIEW" !!!


Il Ministro Corrado Passera prevede per il MIT: “Valorizzazione delle risorse interne e miglioramento dell’operatività del lavoro, anche attraverso l’attività di formazione continua;” (atto di indirizzo)

AUSPICHIAMO ORA CHE, DOPO LA FUGACE APPARIZIONE DI INIZIO MANDATO, IL MINISTRO RISCONTRI LE GIA' MOLTEPLICI ISTANZE DELLA USB, COMINCIANDO DAL RISPETTO DELLE CORRETTE RELAZIONI SINDACALI.

Coordinamento USB P.I.

Ministero Infrastrutture e Trasporti