CUG MIT le proposte modificative al Regolamento delle delegate USB

IL C.U.G. si muove…. Forse…

Roma -

13 novembre 2017

 

Il “Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni”, detto in breve CUG, dovrebbe svolgere funzioni essenziali per la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori del MIT.

Avevamo con il nostro precedente comunicato prima dell’estate, vedi sotto “Il CUG non può lavorare nella nebbia”, denunciato la sostanziale immobilità dell’Organismo dovuta anche, secondo la USB, alla gestione poco conforme alla propria funzione della attuale Presidente.

 

La USB ha ribadito, anche nella recente riunione con il dott. Bonaretti, Capo Gabinetto del Ministro Delrio, la necessità che il CUG esca invece al più presto dalla situazione di stasi ed ha stigmatizzato le convocazioni tardive dell’Organismo, come quella di fine luglio (tutti al mare?), quando non si è raggiunto il numero di componenti utile a deliberare su questioni essenziali riguardanti il funzionamento e la trasparenza del Comitato.

 

Il CUG è stato ora finalmente riconvocato, già nei giorni scorsi, aggiornando poi la riunione alla data di domani 14 novembre.

 

Meglio tardi che mai. Eppure, fondamentali sono le questioni all’ordine del giorno e, secondo la nostra O.S., preordinate al funzionamento efficace dell’Organismo, con particolare riguardo alla proposta di modifica del Regolamento stesso del CUG, predisposta dalle delegate della USB PI in seno al Comitato, già ad inizio anno.

 

Detta proposta, supportata peraltro anche da altri componenti sindacali, e persino da alcuni membri designati “lato Amministrazione” (il Comitato è paritetico cioè per metà Amministrazione per metà sindacale), mira a garantire i presupposti minimi per l’operato trasparente e quindi corretto, del CUG (pubblicazione verbali e voto palese), nonché migliorie organizzative utili a poter dare finalmente risposte concrete ai lavoratori che adiscono all’Organismo. Questioni che in parte avevamo già esposto nel suddetto comunicato e che auspichiamo vadano ora positivamente “a sintesi”.

 

Alleghiamo qui e sotto a fondo pagina la bozza preparata dalle nostre delegate con evidenziate le modifiche regolamentari, affinchè il CUG operi nell’interesse delle lavoratrici e dei lavoratori del MIT e contro l’interesse di chi preferisce che rimanga nelle nebbie… Vi terremo informati.

 

USB Pubblico Impiego Ministero Infrastrutture e Trasporti