FUA 2010 MIT sedi centrali Roma Il solito blitz di Ferragosto

29 luglio 2011

FUA 2010 per i lavoratori Via Nomentana, Via Caraci Via dell'Arte. Blitz di ferragosto. Sotto allegati i testi degli accordi.

L'Amministrazione ha convocato, in pieno periodo di ferie, le OO.SS. e le RSU per contrattare i due accordi FUA decentrati 2010 (uno per ogni Dipartimento Infr/Trasp).

La “torta” 2010 da spartire è ben magra: solo 310 EURO lordi procapite, dopo lo “storno” per l'autofinanziamento dei passaggi di fascia economica.

EURO 310 lordi che rimarrebbero “pieni” nel caso di assenza di turnazioni o reperibilità e qualora ripartiti a tutti sulla base dell'apporto individuale/collettivo ai PROGETTI.

Le OO.SS. e le RSU compatte, avevano rimandato indietro più di un mese fa gli accordi proposti denunciando TURNI E REPERIBILITA' FANTASMA (Mai contrattati).

Giovedì u.s., Il dott. Migliorini ha rimesso invece sul tavolo gli stessi testi anzi, disconoscendo i contratti, non ritenendo di dover contrattare i turni con le RSU, fino a gettare la maschera INVOCANDO palesemente la NORMA BRUNETTA che cerca di escludere, non a caso, i rappresentanti dei lavoratori dalla organizzazione del lavoro.

PRENDERE O LASCIARE. Ed i “clienti” hanno preso... Non solo per via del caldo di questi giorni, peraltro contenuto, l'Amministrazione ha strappato una maggioranza “risicata” con una rappresentatività “mutilata” (basti vedere il vuoto quasi completo negli spazi firma RSU in calce agli accordi, sotto allegati ).

E QUINDI: la RSU/Nomentana e CGIL CISL UNSA ed INTESA hanno siglato ciò che rifiutavano un mese fa, mentre USB ed FLP hanno coerentemente rispedito al mittente gli accordi. (UIL non ha contestato affatto la mancanza di contrattazione dei turni).

Incredibilmente le stesse RSU si sono lasciate esautorare proprio nelle materie di loro stretta competenza.

Da evidenziare l'incoerenza della sigla CISL che con una mano firma richieste chiedendo trasparenza (vedi sotto le note congiunte precedentemente trasmesse) e con l'altra sigla accordi “a sanatoria” che vanno nella direzione esattamente contraria e mettono al riparo l'amministrazione dal sempre più difficile compito (per loro) di dover rispettare le regole.

Inoltre, la vecchissima questione della richiesta di TRASPARENZA su straordinari, turni, reperibilità non è una difesa di un principio, ma prima di tutto del PORTAFOGLIO dei lavoratori, poiché detti istituti si pagano coi soldi di TUTTI! E infatti, come per il Gabinetto del Ministro Matteoli, dove i medesimi “firmaioli” hanno avallato un FUA doppio per i lavoratori di quella sede, anche in queste altre sedi centrali, ecco i risultati (FUA medio, per per dipendente di entrambi i dipartimenti):

  • 2010 FUA per TUTTI GLI ALTRI 290 EURO lordi
  • 2010 FUA per TURNISTA/REPERIBILE 989 EURO lordi + 290 = 1279

Una applicazione spinta della media del “mezzo pollo” ormai, quella si assunta a principio!

Si finisce per danneggiare i lavoratori che li fanno davvero i turni, di giorno e di notte, senza tutele e scanditi secondo i capricci e le convenienze dei dirigenti.

Se poi il dott. Migliorini Capo del personale, deve trincerarsi dietro il richiamo alla PRIVACY (vedi qui) in merito agli straordinari... il quadro negativo si completa.  Non si deve neppure sapere nè chi prende i soldi nè perchè, anche perchè altrimenti scopriremmo  inevitabilmente reiterate coincidenze, sempre assolutamente fortuite, con sindacalisti parenti e amici!!!

IL SINDACATO CLIENTELARE CHE SOSTIENE UNA AMMINISTRAZIONE DEBOLE E CHE CALPESTA LE REGOLE, INDEBOLISCE SEMPRE DI PIÙ OGNI RIVENDICAZIONE DEI LAVORATORI SU QUESTIONI IMPORTANTI.


ADESSO, poiché gli avvocati costano, USB dovrà ancora una volta scegliere se usare i soldi di quei lavoratori, che sostengono la USB stessa, per difendere i diritti di tutti gli altri dal cattivo operato di “lor signori”.


Serve un segnale chiaro: sostieni anche tu la USB Pubblico Impiego !

Coordinamento USB MInistero Infrastrutture e Trasporti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni