MIT Provveditorato OOPP Genova Torino Aosta emanato l'organigramma

Genova -

Ora ciò che non serve è la confusione.

26 giugno 2017


E' stato comunicato nei giorni scorsi alle OO.SS. l'organigramma generale del
Provveditorato GE-TO-AO. (qui allegato)


Lo attendevamo da tempo. Come noto, l'organizzazione del lavoro spetta
esclusivamente alla dirigenza, pur nel rispetto degli ordinamenti.
Tuttavia, vista anche la necessità di superare il difficile clima degli ultimi mesi,
si auspica che l'Amministrazione nella figura del Provveditore Arch. Roberto
Ferrazza convochi le OO.SS. e le RSU per riprendere il confronto che era stato
avviato, così come già richiesto dalla USB e come avviene nella maggior parte
dei Provveditorati.


E' abitudine della USB rispettare l'operato delle RSU, né la FLP ha bisogno di
essere difesa da noi, tuttavia ci ha fatto un po' sorridere quanto di recente
avvenuto, in quanto alcuni lavoratori hanno raccolto firme criticando l'operato
della suddetta sigla sindacale non nel merito, ma disconoscendo il fatto che la
temeraria FLP rivendicasse addirittura di “rappresentare gli interessi di tutti i
lavoratori”... cosa che dovrebbe essere prerogativa di ogni sindacato...
“rappresentativo”... appunto.


Con atteggiamento, presumiamo ingenuo, altrimenti travalicherebbe
direttamente nel ridicolo, la RSU e di fatto persino un'altra “storica” sigla
sindacale a ruota, si sono prestati a “portavoce” nei confronti
dell'Amministrazione di questa singolare mozione (i cui primi due firmatari
sono due, speriamo ignari appunto, componenti RSU).


Bene ha fatto la rappresentante RSU eletta nella lista USB ad astenersi
fermamente da un tale comportamento dal tenore antisindacale, operato addirittura dalla RSU eletta.


Più interessante delle suddette amenità esposte nel documento, invece il fatto
che i lavoratori firmatari avessero denunciato gravi criticità nell'operato del
Provveditore, seppure senza dire quali.
A pensar male, sembrerebbe proprio un “assist” di alcuni verso
un'Amministrazione in difficoltà: l'antico atteggiamento dei sindacati “gialli”
che portano “tributi” al padrone contro i sindacati veraci.
A pensar bene, sarebbe a nostro parere opportuno ricondurre le relazioni nel
Provveditorato al rispetto dei ruoli e dello Statuto dei Lavoratori, visto che già
abbiamo un dirigente generale che si diletta a fare comunicati al personale
contro questa o quella sigla... forse vorrà fare proseliti...
C'è insomma una certa confusione ma, confidando nel pietoso velo ben
disteso,
sarà meglio concentrarsi sui veri problemi, recuperando quel
confronto costruttivo finalizzato proprio ad individuare e provare a superare le
criticità.


USB PI Ministero Infrastrutture e Trasporti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni