Nuovo manuale MIT valutazione del "merito" Chi teme il parere del CUG?

Roma -

 

Il CUG esiste o non esiste?  Questo è il dilemma!

PERCHE’ ANCHE I VERTICI  MIT                                       IGNORANO IL CUG?

                             L’intelligenza non teme il confronto!!!

Roma, 4 marzo 2019

Da qualche settimana è approdato alla Corte dei Conti il decreto che introduce nella valutazione il criterio basato sulla presenza/assenza.E in tutto ciò il CUG* è statoconsiderato? No.  Infatti il parere deliberato all’unanimità ed espresso come sfavorevole a tale criterio non è stato minimamente preso in considerazione dall’Amministrazione, anzi ignorato e omesso nell’elenco dei “visti” e “considerati”, sebbene invece il CUG, e con particolare determinazione delle nostre rappresentanti USB, avesse richiesto a chiare lettere di inserirlo nel testo finale.

A ciò si aggiunga che con puntualità il CUG non viene convocato ufficialmente nelle riunioni riguardanti il Personale e che l’Amministrazione non gli trasmette, ancora una volta ufficialmente, bozze di documenti da poter essere esaminate e approfondite in tempo utile. Nonostante le ripetute richieste di essere sempre convocato ad ogni riunione. Si rammentano brevemente qui i compiti che il CUG deve rispettare secondo la normativa vigente dettata dalla Direttiva n. 4 del 2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri: consultivi, propositivi e di verifica.

Tornando al sistema di valutazione già di per sé applicato in maniera del tutto incoerente e parziale, perché riferito alla sola condotta del lavoratore e non certo al proprio rendimento lavorativo, mancando mansionari ad personam in molti uffici, ora diventa pure strumento di punizione attraverso la penalizzazione delle assenze causate da malattia o da aspettativa non retribuita (ad esempio il noto anno sabbatico, per l’appunto né retribuito né valido ai fini contributivi, finisce sotto l’occhio del ciclone). Valutazione, che oltre a produrre effetti sulla ridistribuzione del FUA, influisce sui criteri nelle progressioni economiche e sui passaggi d’area, costituendo dunque un peso portante.

Tutto ciò il CUG lo ha ben evidenziato ed argomentato, in ultimo per l’appunto nelle 2 note deliberate e indirizzate ai vertici dell’Amministrazione tra la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo (vedi link sottostanti:)

PROPOSTA1 CUG MODIFICHE NUOVO SISTEMA VALUTAZIONE DEL MERITO MIT

PROPOSTA2 CUG MODIFICHE NUOVO SISTEMA VALUTAZIONE DEL MERITO MIT

 

PERALTRO IL CRITERIO DELLA VALUTAZIONE BASATA ANCHE SULLA PRESENZA/ASSENZA NON VALE PER I DIRIGENTI MA IL SACROSANTO DIRITTO ALLA TUTELA DELLA SALUTE, RICONOSCIUTO NELLA CARTA COSTITUZIONALE, E’ DI TUTTI/E E SENZA DISTINZIONE ALCUNA!!!!

La USB PI,  sostiene le iniziative di contrasto del CUG agli effetti discriminatori per il personale del MIT e chiede ai vertici del dicastero (decreto a firma Sen. Toninelli) di spiegare perché l’Organismo non viene considerato.

USB P.I.

* CUG MIT: Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni

 

USB MIT     

Unione sindacale di base USB MIT Informa - inviamo questa informativa sindacale a tutti i lavoratori e le lavoratrici del MIT con affissione con sistemi informatici, ai sensi dell'art. 5  del CCNQ del 4 dicembre 2017  sulle prerogative sindacali. Vi invitiamo a leggere attentamente la documentazione allegata e ad assicurarne la massima diffusione. Contattate la scrivente O.S. all'indirizzo mittente per ogni comunicazione, anche qualora fosse stata ricevuta per errore.  

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni