RIORGANIZZAZIONE MIT REGOLAMENTO - FUA respinti - C.P.A.

 

RIORGANIZZAZIONE MIT REGOLAMENTO


Trasmesso alle organizzazioni sindacali lo schema del regolamento di riorganizzazione MIT che ridefinisce le funzioni e gli Uffici del nostro Dicastero prevedendo, a causa della cosiddetta spending review, accorpamenti di uffici del MIT.

La USB ha chiesto un incontro in merito; in allegato una pagina schematica della nuova strutturazione che vede oltre alla soppressione di uffici territoriali e  modifiche incisive degli ambiti dei dipartimenti centrali. 

Le OO.SS. sono state convocate per l'informativa richiesta il 10 dicembre 2013.

Alleghiamo sotto lo schema ed il regolamento presentati già con alcune modifiche rispetto alla bozza trasmessa dall'Amministrazione.

L'ultima versione "revisionata" è quella del 29 gennaio 2014 (sotto allegata)

Il Consiglio dei Ministri del 6 febbraio 2014 ha approvato il regolamento di riorganizzazione del Ministero.

 CASSA ASSISTENZA E PREVIDENZA


Concluse le elezioni della C.P.A. si è in attesa del decreto di nomina dei nuovi consiglieri e revisori. (già sul sito intranet MIT)

Purtroppo alcuni  comportamenti al limite del regolamento elettorale di alcuni rappresentanti di sigla per di più candidati, hanno messo a rischio l'intera procedura elettorale ritardando le procedure di nomina e ingenerando  contestazioni.  

Ad oggi la USB ha visto eletti i propri delegati in seno al Consiglio di Amministrazione ai quali auguriamo buon lavoro ringraziando tutte le lavoratrici ed i lavoratori che hanno espresso il proprio consenso ai nostri candidati.

  Nello spazio dedicato sul nostro sito saranno a breve pubblicati gli aggiornamenti.

 FUA 2011 e FUA 2012


Gli organi di controllo hanno respinto gli accordi FUA suddetti:

ECCEZIONE1) le progressioni economiche con risorse "aggiuntive" 2011 non possono essere usate retroattivamente e dal... 2011 scatta il blocco di ogni progressione;

ECCEZIONE 2) le misere risorse per la produttività devono essere distribuite con puri criteri meritocratici.

Gli accordiandranno ora modificati.  

Chi firma questi accordi FUA accetta di "giocare sporco" con le regole e sul terreno  di chi vuole azzerare i diritti dei pubblici dipendenti e  e che regolarmente ormai, attraverso i "gendarmi" della Funzione Pubblica e della Ragioneria peggiora accordi già firmati al ribasso.

Una partita truccata, dove a perdere sono solo i lavoratori.

La USB non aveva sottoscritto detti accordi ritenendo ogni richiamo alla norma Brunetta inaccettabile; inapplicabile ed odioso il sistema di valutazione del merito.

L'abolizione del d.lgs 150/08 è  uno dei punti della piattaforma USB di pubblico impiego, per il rinnovo del contratto ministeri e dell'unico vero sciopero generale avvenuto:

quello della  USB e sindacalismo di base del 18 ottobre 2013. Se si è "contro" bisogna esserlo nei fatti e non solo a parole come chi  inganna i lavoratori e tenta pure di salvare la faccia!

Coordinamento USB del Ministero Infrastrutture e Trasporti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni