SViCA oltre il limite non si rispettano neppure i diritti della maternità

Con i tanti problemi che il  nostro dicastero ha di suo, non si sentiva certo il bisogno dell'ennesimo atteggiamento arrogante da parte di un direttore generale.  


Infatti l'Arch. Mauro Coletta a Capo della Struttura per la Vigilanza delle Concessionarie Autostradali sembra "inanellare" giorno dopo giorno, ed in breve  tempo una serie di atti da primato negativo.  
Ma sarebbe più corretto dire "non atti" in quanto configurabili come omissivi secondo la USB MIT.
Eppure, un alto dirigente dello Stato, (riteniamo comunque abbastanza ben pagato) dovrebbe essere consapevole delle proprie funzioni di indirizzo e di esempio  e quindi assumere il  ruolo che la legge gli impone e cioè di garante delle regole e non di padrone della struttura a cui è preposto.


Invece non dà risposte alle istanze della USB Pubblico Impiego, ritenendo, evidentemente, le relazioni sindacali un optional, non si cura neppure, nella lunga fase di trasferimento, di notificare le normali  circolari informative al proprio personale.

Allo stesso modo non si è affatto preoccupato della incomprensibile dispersione del proprio ufficio praticamente su tre sedi  e si dice sia anche il promotore, ma non vogliamo crederlo,  della stupefacente idea di "blindare" la sede di Via Nomentana, quasi a voler creare un  ufficio  a porte chiuse estraneo al ministero,  più che una  una direzione generale.
La USB sperava già in  un ravvedimento, una volta superata la fase iniziale della collocazione nel nuovo contesto organizzativo dell'Amministrazione Pubblica.


Invece la nostra O.S. ha dovuto in questi giorni prendere atto dell'ennesima prodezza dell'  Arch. Coletta che, stavolta più che con cinismo, con una incredibile faccia tosta,  scavalca a piè pari i regolamenti MIT e travolge i limiti della decenza perchè, invece di procedere all'immediata assegnazione dei posti auto alle colleghe in gravidanza e con figli al nido chiesti da oltre un mese, (istanze del 29 novembre)  li ha richiesti a sua volta ed ottenuti per se stesso e prescelti al seguito.


La USB ha chiesto l'urgente intervento del vertice politico MIT per ripristinare immediatamente, oltre al più elementare dei diritti e cioè il rispetto della maternità, i limiti, appunto,  della decenza...  

 
                           Coordinamento USB Pubblico Impiego MIT


Aggiornamento 10 gennaio.

Sebbene con ritardo sono state finalmente stilate le graduatorie secondo il vigente regolarmente  ed assegnati i contrassegni auto prioritariamente alle lavoratrici secondo i loro diritti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni