COSA RESTERA" DEI LAVORATORI DELL'UFFICIO 4 MOTORIZZAZIONE DI BRESCIA ?

Pavia -

COMUNICATO INFORMATIVO

 

 

”COSA RESTERA” DEI LAVORATORI DELL’UFFICIO 4 DI BRESCIA (E NON SOLO) !!!?????

 

 

La scrivente Organizzazione Sindacale da anni denuncia carenze organizzative e gestionali nell’ ufficio 4 di Brescia e sezioni coordinate imputabili oltre che alla carenza ormai cronica di risorse negli UMC, anche ad una assenza di pianificazione dei processi, a carenze sui livelli gerarchico, si è rappresentata l'assenza di figure di riferimento preposte a coordinare con efficienza i vari settori, le procedure e gli operatori preposti, e principalmente ad uno squilibrio, spesso conseguente, dei carichi di lavoro.

Degno di nota è “l’abbandono” degli esaminatori che debbono affrontare la nuova procedura d’esame per il conseguimento della patente di categoria “ A” .

Le disposizioni cogenti che disciplinano tale prova d’esame , prevedono che quest ’ultimo sia svolto con l’ausilio di un cronometro fornito dall'Amministrazione per salvaguardare le garanzie circa l’esatta taratura dello stesso e la trasparenza verso terzi, pena la “non genuità” della valutazione.

Agli esaminatori che hanno richiesto la fornitura di tale strumentazione l’amministrazione ha risposto di utilizzare per le prove d’esame rilevatori di tempo personali senza dire come si deve “manifestare” verso il cittadino il parametro della trasparenza poiché con un semplice orologio personale , per la misurazione del tempo, l’esaminatore o “guarda” il candidato che svolge la prova d’esame o quest’ultima strumentazione d’emergenza, non prevista dalla normativa , senza rendere partecipe chi ne ha interesse.

 

Non si può , a discapito del cittadino, continuare a lavorare in un contesto dove si predilige NON la formazione del personale , ma bensì la formazione di “élite di intoccabili” nella quale alcuni di loro ottengono distacchi ma al Superiore Ministero nessuno sa nulla !!!

Il Distacco di un dipendente postula una “dichiarazione di esubero” da parte del Dirigente in merito alla pianta Organica dove il lavoratore presta la propria opera in quel momento.

 

DULCIS IN FUNDO la Scrivente O.S. è stata informata in data 21/02/2019 a mezzo PEC dell’attivazione di procedura di comando per una dipendente dell’Ufficio periferico della Motorizzazione Civile di Brescia - sezione distaccata di Cremona – a favore del Ministero della Giustizia Tribunale di Milano.

La scrivente O.S. ha chiesto pertanto con nota trasmessa ai Dirigenti del Ministero di conoscere i motivi che hanno permesso all'Amministrazione MIT di concedere eventuale assenso alla attivazione della procedura in corso.

Inutile ricordare che il “comando” non è un “cha cha chadel dipendente” dove chi beneficia del comando è il lavoratore, ma il beneficio “dovrebbe “ essere finalizzato al pubblico interesse.

 

Essendo note le condizione di estrema criticità della sede MIT e nello specifico dell’Ufficio 4 di Brescia e sezioni coordinate questa O.S. stigmatizza il fatto che si possa ancora permettere l’esodo di personale del dicastero, peraltro in considerazione della nota carenza di una ricognizione degli organici e dei fabbisogni.

 

 

Pavia 21.02.2019

USB P.I.

 

USB MIT

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni