Infrastrutture: FUA 2007 NON C'E' TEMPO DA PERDERE

Roma -

 

FUA 2007: NON C'E' TEMPO DA PERDERE!

 

21 FEBBRAIO 2007

Si è svolto ieri il primo incontro per la contrattazione del Fondo Unico di Amministrazione 2007. Come noto tale trattativa serve per stabilire, attraverso un accordo con le rappresentanze dei lavoratori, le modalità di ripartizione del suddetto fondo per finanziare il completamento delle riqualificazioni ed avviarne nuove, assegnare premi di produttività, indennità, turnazioni, reperibilità, ecc. Giova ricordare sempre che questi soldi appartengono ai lavoratori e vanno loro “resi” nei tempi stabiliti!

Per questo l'RdB aveva nuovamente sollecitato l'avvio della trattativa, essendo l'Amministrazione in palese ritardo ed anche perchè il Min. Trasporti ha avviato, ed in buona sostanza già concluso, le fasi relative al FUA 2007, impegnando già i fondi del FUA 2008.

Quando l'Amministrazione mette in campo una volontà propositiva si è, come dire, a metà dell'opera. (notizie sull'accordo sul nostro sito www.infrastrutture.rdbcub.it)

Visto il prossimo probabile riaccorpamento dei due ministeri, sarebbe stato e sarebbe auspicabile muoversi su binari paralleli, essendo oggi più che mai necessario verificare quali sono le risorse economiche a disposizione del nostro ministero e quali le possibilità di integrazione, al fine di evitare discriminazioni ulteriori e diatribe che il personale non vuole più, perché le divisioni prima o poi danneggiano tutti!


Invece l'Amministrazione si è presentata con una tabella di due righe meramente indicando gli importi generali di parte fissa e variabile (4milioni di euro) senza fornire criteri e dati per la ripartizione, dichiarandosi quindi ancora non in grado di formulare né una valutazione né una proposta.

Aria fritta”, anche per l'argomento “Organizzazione delle Direzioni Generali”:.

il Capo del Personale, obbligato a lasciare il tavolo per altri impegni, non ha fornito neppure i dettagli iniziali relativamente a questo altro importante argomento all'ordine del giorno, invocando opinabili ragioni d’urgenza per giustificare il suo operato e la assenza totale di programmazione nella gestione degli uffici e del personale.

L'RdB ha stigmatizzato il comportamento dell'Amministrazione, chiedendo una nuova convocazione in tempi brevi e di ottenere, come si fa di norma, i dati preliminarmente per poter procedere in modo più concreto, per evitare di perder tempo, ed ha colto l’occasione per chiedere al capo del Personale di farsi carico del problema degli arretrati relativi all’equiparazione, ricevendo in cambio una indisponibilità anche a farsi semplice promotore, nei confronti del M.E.F., della richiesta di opportuni fondi, lasciando la questione nelle mani della giustizia amministrativa.

Auspichiamo ora che l'Amministrazione giochi al recupero fornendo al più presto proposte concrete viste le molteplici problematiche, ma ancor più cominci ad impostare le relazioni sindacali sul piano della sostanza oltre che della forma, per non rischiare di ridurre a parodie le riunioni sindacali o peggio incontrando le OO.SS. solo per annunciare i soliti “tavolicchi tecnici”, che la nostra O.S. rifiuta quando tentano di surrogare la contrattazione.


Invitiamo quindi tutti i colleghi all'attenzione, al contributo ed alla partecipazione superando le inutili divisioni.

Coordinamento RdB/PI Min. Infrastrutture

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni