Smart working Provveditori fanno fughe in avanti. USB chiede ritiro decreti e chiarezza nel MIMS

Napoli -

Ancora una volta dobbiamo ricordare ai dirigenti che con la salute non si scherza.

USB pubblico impiego Mims ha richiesto al Provveditore alle OO, PP. Campania, Molise, Puglia e Basilicata, ing. Placido Migliorino, l’immediato ritiro delle disposizioni relative al lavoro agile e quelle attinenti i lavoratori fragili.

Il Provvedimento  nella fattispecie  il D.P.  125 del 2.4.2022 è stato emesso in contrasto con quanto comunicato dalla DG AA,GG, e del Personale e senza che lo stesso, essendo materia di contrattazione con le OO.SS., sia stato oggetto di confronto con i rappresentanti dei lavoratori e con gli Organismi paritetici.

Gli argomenti, che sono oggetto di accordo,  non possono essere anticipati o derogati da decisioni unilaterali dei dirigenti (Provveditori, DG, Capi DGT) 

In uno alla richiesta di ritiro del citato DP 125, l’USB ha richiesto (vedi allegato) l’annullamento della richiesta dell’amministrazione relativa all’immediato rientro degli stessi lavoratori a far data del 1 aprile u.s. e ciò con particolare riferimento ai lavoratori fragili che, indipendentemente dal "termine" dell'emergenza, devono continuare ad essere tutelati per legge.

Invitiamo a tal riguardo gli RLS ad attivarsi per proteggere i lavoratori attendiamo il ritiro del decreto e chiarimenti da parte del Capo del Personale.

USB Pubblico Impiego Coordinamento MIMS

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati