CUG MIT Nominata nuova Presidente dopo dimissioni

Roma -

CUG  Comitato contro le discriminazioni   - Nominata la nuova Presidente.

Ha piovuto copiosamente sul bagnato! Il sereno all’'interno del Comitato Unico di Garanzia del MIT ha trovato molta difficoltà ad attecchire, un po' come questa estate che tarda ad arrivare.

Una nuova bufera lo ha travolto nella fase transitoria tra un Presidente e l’altro, dopo neanche dieci giorni dall’'ultimo aggiornamento dell’USB, che rilevava le varie criticità da superare per la spinta verso un agognato e auspicato buon funzionamento del Comitato  rigorosamente fondato sulla trasparenza.

In particolare, l'’USB aveva evidenziato il blocco inspiegabile di ormai quasi 2 mesi caratterizzante l’operato del Comitato, (vedi sotto il nostro precedente comunicato IL CUG MIT è di nuovo IMMOBILE) a seguito delle dimissioni della Presidente, Dr.ssa Monica Macioce (misteriosamente mai pervenute), sottolineando al contempo che la Vicepresidente (componente UIL) e il Segretario (scelto dalla Presidente dimissionaria e membro interno del CUG per il Gabinetto del Ministro) fossero regolarmente incardinati nel loro ruolo e potessero quindi assicurare lo svolgimento delle attività assieme a tutti i Membri, (vedi sotto i Componenti attuali del CUG) a partire dall'’indizione di una riunione, come previsto dal Regolamento vigente.

Non solo.
A distanza di ben lunghi 26 giorni, e precisamente in data 16 maggio u.s. si è appreso, attraverso le rappresentanti USB del CUG, che anche il Capo del Personale dr. Enrico Finocchi,  il 20 aprile u.s., aveva
a chiare lettere dato la sua indicazione alla Vicepresidente a portare avanti l’'attività del Comitato, inclusa l’'approvazione della relazione annuale 2017 al Ministro, il tutto celato ai Componenti per un presunto malfunzionamento della casella di posta elettronica (cug@mit.gov.it), di cui il Comitato non è stato tempestivamente informato. E qui il dovuto distinguo.

Si informano infatti, con l'occasione,  i lavoratori del MIT che il Comitato è dotato anche di una casella di posta elettronica certificata (cug@pec.mit.gov.it), cheperaltro pare funzionare senza problemi, data la comunicazione del 16 maggio u.s..

Ora però rammentiamo la cronologia degli accadimenti:

·         21 marzo u.s. ultima riunione;

·         29 marzo u.s. comunicazione informale via mail al Comitato delle dimissioni della Presidente;

·         4 aprile u.s. richiesta di orientamento della Vicepresidente al Capo del Personale via Pec del Cug;

·         20 aprile u.s. lettera di risposta del Capo del Personale da Pec a Pec;

·         16 maggio u.s. informativa via Pec del Cug al Capo del Personale e per conoscenza ai Membri effettivi.

Dunque solo in data 16 maggio u.s., si ribadisce, dopo 26 giorni, è stata comunicata ai Membri effettivi via PEC, regolarmente funzionante e gestita dal Segretario in essere, l'’indicazione del Capo del Personale, adducendo il forte ritardo causato dal suddetto malfunzionamento della casella ordinaria Cug (non pec). 
In più, la risposta del Capo del Personale del 20 aprile u.s. è naturalmente contenuta in un documento, citato con numero di protocollo, non allegato alla mail, ma parafrasato con quanto sopra riportato, dal Segretario scrivente, il quale peraltro non ha sottoscritto il testo.
Perché e a che pro tali occultamenti di atti e in fatti?

Il Comitato, soprattutto perché ha vissuto una forte e delicata situazione di instabilità interna, deve conoscere gli atti che lo riguardano, a maggior ragione poi se sono corroboranti il suo regolare funzionamento!

In sostanza,  si è venuti a conoscenza, a spizzichi e bocconi e solo a cose già fatte, di quanto avvenuto senza documentazione alla mano da poter consultare per chiarezza e trasparenza.

Tuttavia nelle ultime ore apprendiamo  che finalmente è stata nominata la nuova Presidente, nella persona della Dr.ssa Angela Catanese (vedi qui  sotto il decreto di nomina), alla quale rivolgiamo quindi i migliori auguri di buon lavoro  così come  al Comitato tutto.

Con l'auspicio di voltare ora pagina e che il Comitato si avvii ad operare in totale trasparenza, la USB Pubblico Impiego si farà immediatamente parte attiva, attraverso le sue due rappresentanti in seno al CUG, per la piena ripresa dei lavori dell'Organismo stesso che è preposto alla tutela dei lavoratori e delle lavoratrici del MIT.

USB Pubblico Impiego Ministero Infrastrutture e Trasporti.

 






* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni