MERITOCRAZIA E VALUTAZIONE nel MIT La USB chiede la proroga dei termini, ma...

Nazionale -

La USB, confermando tutte le proprie critiche al sistema di valutazione adottato presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti, ha chiesto comunque il differimento delle operazioni di valutazione per assicurare almeno la uniformità di trattamento a tutti i lavoratori in tutte le sedi.    In allegato la richiesta.

 

 

 

 

 


AGGIORNAMENTO 2  FEBBRAIO 2012

Aggiornamento a seguito della riunione del 2 febbraio 2012 sulla valutazione.

Il nuovo Capo del Personale insediato Dott. Marcello Arredi entro 24 ore dalla nomina ha convocato le parti non per iniziare ad  affrontare, dopo i saluti di rito,  questioni essenziali per il personale (organizzazione, passaggi, CPA, servizi ispettivi, sperequazione salariale, FUA 2011, ecc.), ma si è premurato  unicamente a parlare di valutazione dei lavoratori, per il resto... ha preso tempo.

Certo è già apparso cattivo maestro il  Ministro Passera, che si è attivato   nei confronti dei lavoratori MIT, definendoli pure dei privilegiati,  solo per l'operazione "toccata e fuga" sulle tessere di circolazione. E questo, a tutt'oggi, è stato tutto.

Nella riunione suddetta l'Amministrazione si è attestata su una posizione ambigua e pericolosa e che è stata salutata favorevolmente da tutte le OOSS presenti al tavolo, (ma ci fanno o ci sono?) ad esclusione della USB che ha facilmente messo a nudo le vere intenzioni dell'amministrazione: mantenere attivo nei contenuti il sistema di valutazione esattamente come è, pur criticandolo in toto, fino a dire che in effetti sarebbe inapplicabile nel 2011 ma che, stando così le cose, si applica lo stesso... sperimentalmente

E cioè: l'importante per loro è cominciare a fare gli "esperimenti" sulla pelle dei lavoratori (simulazioni di mobilità e licenziamento), altro che meritocrazia e produttività della P.A. che è tutt'altra cosa rispetto al d.lgs 150/09. (legge brunetta)

Questo il "diktat" di fronte al quale abbassare prontamente il capo, mentre  già nelle assemblee RSU le sigle sindacali asservite addolciscono la pillola ai lavoratori rivendicando  persino questo gran risultato al MIT.


AGGIORNAMENTO 15  FEBBRAIO 2012

E infatti... ecco in arrivo la circolare del Capo del Personale MIT  congegnata per mantenere viva e vegeta la procedura come voluta dal Ministro Brunetta e sindacati sostenitori già dal 2011, ("in attesa che il prossimo contratto nazionale ministeri la recepisca" come recita la circolare).

Priva forse nel 2011 di effetti economici (ovvio i soldi non ci sono) e di effetti giuridici (ovvio nel 2011 non hanno neppure applicato in minima parte il vigente regolamento).

Sotto allegata la suddetta circolare a firma del nuovo Capo del Personale che  in fase di invio agli uffici del MIT e la successiva richiesta USB per la urgente rettifica dei coefficienti per i lavoratori in part time penalizzati dalla interpretazione dell'amministrazione.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni