Motorizzazione Parma L'Amministrazione apre ad un confronto sulla condivisione del Protocollo Locale Covid 19… MEGLIO TARDI CHE MAI !!!

Parma -

        COMUNICATO INFORMATIVO DGT NORD EST 4

 

A tutti i lavoratori e le lavoratrici delle sedi di Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena

Parma 29 luglio 2020

L’Amministrazione apre ad un confronto sulla condivisione del Protocollo Locale covid 19…… 

MEGLIO TARDI CHE MAI !!!!!!!

A seguito di diverse segnalazioni della USB, il dirigente ing. Michele Pacciani in data di ieri 28 luglio ha convocato tutte le OO.SS. firmatarie del CCNL e la RSU. 

Presenti oltre ad USB PI, le sole CGIL e UIL, (evidentemente ad altre sigle non interessano le sorti dei lavoratori).

Assente purtroppo la RSU con una posizione unitaria (nonostante gli sforzi nei giorni scorsi della componente RSU, eletta nelle liste USB). RSU che dovrebbe essere,  soggetto ed attore principale a livello locale.

 Dopo una discussione sul metodo, riguardo al mancato confronto su disposizioni in parte già emanate inerenti il Protocollo Covid Locale, l’Amministrazione ha accettato di definire un Protocollo da applicare alle 4 sezioni della dirigenza, condividendolo con la RSU e le OOSS. 

Meglio tardi che mai!la stesura di un Protocollo condiviso permette di valutare ed eventualmente (si confida) di risolvere le criticità che emergono e che emergeranno nelle attività svolte dai lavoratori.

Ovviamente il confronto ed il Protocollo Locale dovranno essere a questo punto aperti alle nuove normative generali più recenti, nonchè al confronto in atto con le OO.SS. nazionali MIT di questi giorni (art. 263 DL 34/2020, ormai legge, e protocollo intesa Funzione Pubblica dei giorni scorsi)

L’USB PI, dopo aver auspicato direttive generali uniformi per le 4 sezioni, ha fornito indicazioni sulle criticità da affrontare sulla base di valutazioni emerse dall’assemblea tenutasi in data 27 luglio, quali la mancata turnazione negli esami di teoria e di guida, che espone a rischio contagio in modo non uniforme gli esaminatori, nonché la nota sull’insufficienza della disponibilità dei termoscanner, necessari per procedere alle varie operazioni.

E’ stato affrontato anche in parte il complesso tema del lavoro agile, di cui alla recente circolare n.3/20 emanata il 24 luglio della Ministero per la Pubblica Amministrazione, conseguente all’art. 263 del DL 34/20 convertito in legge.

 L’Amministrazione nella veste del dirigente ing. Pacciani ha riferito dell’impegno già in atto nel favorire ove necessario il lavoro agile, attraverso l’acquisto di nuovi PC da fornire ai dipendenti che ne necessitano, e della valutazione di nuove forme, anche mediante sperimentazione, di svolgimento  dell’attività lavorativa da remoto.

Seppur con difficoltà per alcuni reparti, dovuta alla ormai cronica carenza di personale, il dirigente ing. Pacciani ha fatto presente che attualmente il personale delle varie sezioni è di fatto già organizzato per il 50% in lavoro agile.

Il dirigente datore di lavoro ha assicurato di aver prodotto ben due documenti integrativi al DVR ai sensi degli artt. 28 e 35 del dlgs 81/08 e riferito di una ispezione AUSL presso la sede di Parma sulle materie inerenti la sicurezza sul lavoro.  Su questo USB chiederà informativa.

 In attesa dell'invio di un documento di sintesi e/o  della prossima convocazione, vi terremo aggiornati.

Parma, 29 luglio 2020

USB – Unione Sindacale di Base   Confederazione di Parma Via Felice Corini 15/A – tel 0521 577264
USB Pubblico Impiego

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni