FALSA MERITOCRAZIA I lavoratori non si facciano più prendere in giro ! Individuiamo le cause e invertiamo la rotta!

La Ministra De Micheli torni a Via Nomentana e ritiri il decreto Toninelli che penalizza il merito e le assenze per malattia

FALSA MERITOCRAZIA NEL PUBBLICO IMPIEGO I lavoratori non si facciano più prendere in giro ! Individuiamo le cause e invertiamo la rotta!

Roma -
  • Modificare  il CCNL respingendo al mittente gli articoli più odiosi;

  • Lottare per aumentare il salario del MIT e dare opportunità  a tutti;

  • Ritirare il decreto Toninelli MIT che penalizza  il diritto di curarsi.

EMERGENZA COVID19:  LA MINISTRA DE MICHELI NON FACCIA FINTA DI NON SENTIRE: SOSPENDA IMMEDIATAMENTE LA VALUTAZIONE PERFORMANCE INCOSTITUZIONALE.

GIA' DAL 30 MARZO 2020 I LAVORATORI MIT SARANNO COSTRETTI A NON ASSENTARSI ANCHE PER POCHI GIORNI PER UN RAFFREDDORE O INFLUENZA  POICHE' VERREBBERO PENALIZZATI DA UN ASSURDO E CONTROPRODUCENTE SISTEMA DI VALUTAZIONE.

PRODUCENDO INVECE DANNI ALLA COLLETTIVITA' (ETA' MEDIA LAVORATRICI E LAVORATORI MIT = ANNI 57!!!)

Tuttavia:

Gli effetti dipendono da cause  che devono essere chiare a tutti.

Vi chiediamo allora 5 minuti del vostro tempo per seguire i link ai documenti

Partiamo dagli effetti attuali in queste ore i  dirigenti del MIT stanno consegnando le “pagelline” ai lavoratori del MIT.  Ed ecco allora  che tutte le sigle sindacali si stracciano le vesti minacciando ritiro di firme da accordi, invocando interpretazioni autentiche,  per modificarli di qualche virgola ma non nella la sostanza,  accusando l’Amministrazione di ogni nefandezza la quale,  a sua volta,  gli rinfaccia di aver firmato.

  1. La “meritocrazia” attuale nella PA è un sistema incoerente e fallito;   nel MIT viene persino peggiorato introducendo percentuali arbitrarie come l’odioso 5% dei “super” bravi,  per di più impossibile da gestire  e  fonte di ulteriore discriminazione e confusione negli Uffici.

LA CAUSA?  gli ARTT.  77 e 78 del CCNL  (leggi qui) sono l’origine del problema, per così dire, il peccato originale;  FIRMATO! Il falso merito  è servito, ora per contratto.

 

  1. Come da ‘dettato’ della Ministra Madia  (Gov. Renzi CCNL firmato in due giorni)  chi è malato non produce, quindi  va valutato negativamente (ma non i dirigenti che conservano il diritto a curarsi e a percepire comunque stipendi e produttività “a tutto tondo”). 

LA CAUSA? L’ ART. 37 CCNL(vedi qui) introduce la penalizzazione di tutte le  assenze per malattia e  “sdogana”, peggiorandola, la norma Brunetta nel CCNL;

FIRMATO!  Le amministrazioni…  eseguono. Nel MIT sempre creativo si arriva  a penalizzazione anche per un paio di raffreddori.  (oltre 11 giorni di assenza annui)

 

  1. La strada è stata per anni spianata  dagli accordi FUA e da chi li firma 

(ricordate i nostri comunicati 2014 “FUA effetti saranno ad orologeria? Ricordate il ‘mantra’ di molti dirigenti e sindacalisti che vi  rassicuravano… “ma tanto il voto…  non incide”… proviamo oggi a  pensare ai passaggi di area o a futuri passaggi economici.)

LA CAUSA Accordi FUA/FRD  (vedi qui), oggi il salario e le progressioni iniziano a dipendere dal voto delle “pagelline”;   FIRMATO!

Per completezza ci corre obbligo citare alcune supercazzole (comunicati sindacali) di queste ore:

CGIL CISL UIL chiedono oggi ad una sola voce di ritirare il decreto Toninelli che penalizza le assenze per malattia… MA HANNO FIRMATO ART 37 !

FLP dice che l’ART.  37 suddetto rasenta l’anticostituzionalità… FIRMATO !

ConfsalUNSA ci commuove  e chiede quasi ‘pietà per i lavoratori MIT: chi è anziano è più penalizzato dicono…  e se ne accorgono adesso?   FIRMATO !

CONFINTESA ci fa sapere che il sistema di valutazione (CCNL vigente)... è una “schifezza”:  FIRMATO ! 

 

Ci sono tutti.  Sarà una sorta di  ravvedimento o ci fanno?  A voi la risposta.

La USB che “non ha FIRMATO” né il CCNL “schifezza” ne gli accordicchi che ne conseguono,  ha reiterato la richiesta di ritiro del decreto Toninelli  già dal 14 ottobre 2019 sostenendo il CUG che con determinazione ne ha chiesto la sospensione (vedi qui le richieste CUG), con circostanziate motivazioni ed evidenziando le palesi discriminazioni conseguenti.

Fin qui i fatti  ma andiamo avanti. La USB Pubblico Impiego MIT :

--sostiene l’azione del CUG che ora ha  chiesto alla Ministra De Micheli di intervenire per la sospensione del decreto sul sistema di valutazione e rinnova la richiesta di urgente sospensione alla  Ministra.

--conferma e sostiene lo stato di agitazione anche in appoggio alle RSU Sedi Centrali  e non esclude ogni iniziativa di lotta e contrasto comprese le procedure di raffreddamento e lo sciopero.

--auspica la convergenza ed il ravvedimento di altre sigle sindacali affinchè ritirino la firma dagli accordi “a perdere” e si avviino verso una radicale revisione del CCNL.

 

Perseverare è diabolico ma soprattutto non si possono trattare da sciocchi i dipendenti  del MIT indicando ancora la luna e sperando che guardino il dito.

Attenzione anche ai “venditori” del ricorso facile:  l’Amministrazione (e non solo) non aspetta altro!   Serve l’azione dei lavoratori e delle lavoratrici del MIT.

 

INVITIAMO TUTTI/E ALLE ASSEMBLEE,  ALLA DISCUSSIONE ED ALLE INIZIATIVE CHE SI RITERRANNO NECESSARIE

 

USB Ministero Infrastrutture e Trasporti  10 febbraio 2020

Sotto la documentazione relativa che sarà completata anche sulla base degli esiti.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni